Associazione Paraplegici Lombardia

Avanti il “prossimo”!

on 30 Nov 2019

Azioni di vicinanza e supporto sociale, sensibilizzazione e sollievo contro l’isolamento delle persone fragili di Milano.

Il 13 novembre 2019 la Direzione Politiche Sociali e Abitative di Regione Lombardia ha organizzato un Convegno per presentare alcune progettualità realizzate da soggetti del Terzo settore e considerate “esperienze esemplari” nell’ambito della progettazione sociale 2018/2019 finanziata da Regione Lombardia. Si tratta di buone pratiche in grado di contribuire allo sviluppo e alla crescita del territorio per lo spirito innovativo e la metodologia applicata. Alcuni di questi progetti rivestono carattere sperimentale e stimolano l’attenzione verso il concetto di attuazione pratica della “progettazione sociale sostenibile”, modelli replicabili anche in altri contesti territoriali.

Lo spirito del progetto si esprime attraverso la creazione gruppi informali di mutuo aiuto di persone para e tetraplegiche ricoverate presso l’Unità Spinale Niguarda e il reparto Medullolesi ASST PINI CTO, unitamente a loro familiari e caregivers, a cura di consulenti alla pari e volontari di AUS e APL. 

Tre incontri informali settimanali che si terranno a ridosso degli orari di pranzo e cena, per affrontare la lungodegenza e i temi ad essa legati. Tra le attività culturali da tenersi sul territorio del Municipio 9 di Milano, saranno organizzati incontri e confronti con lo scopo di discutere tematiche legale all’educazione stradale, al bullismo, alle discriminazioni in genere, e alla violenza contro le donne, argomenti sui quali nessuno può soprassedere.

Tra le attività aggregative in programma intra moenia le lezioni di Burraco, Freccette e Boccia Paralimpica ed extra moenia altre attività organizzate in collaborazione con ASD AUSportiva come la Vela o il Biliardo in Carrozzina a cura dei volontari di APL.

Pet Therapy

tutti i mercoledì dall’8 gennaio al 1 aprile 2020 dalle 14:00 alle 15:30 presso la palestra del Reparto Medullolesi ASST PINI CTO di via Bignami, 1 – Milano

Pet Therapy si deve allo psichiatra infantile Boris Levinson, il quale osservò come la presenza casuale del suo cane, durante una seduta con un bambino autistico, facilitava l’interazione con il paziente. L’intuizione aprì la strada a numerosi studi scientifici che, nel 1961, diedero ufficialmente vita alla terapia con gli animali come tecnica d’intervento terapeutico, in cui l’animale diventa co-terapeuta nel processo di guarigione, rivestendo il ruolo di mediatore emozionale e catalizzatore dei processi socio-relazionali.

Pet Therapy è una terapia basata sulla relazione uomo-animale, è un approccio dolce che integra, rafforza e coadiuva le terapie riabilitative cliniche e può essere impiegata su pazienti affetti da differenti patologie con obiettivi di miglioramento comportamentale, fisico, cognitivo, psicosociale e psicologico-emotivo.

L’efficacia terapeutica è da ricercare nella semplicità con la quale la presenza del cucciolo in ambiente di lungodegenza, interrompe la monotonia, stimola la socializzazione e favorisce le relazioni; gli effetti benefici delle sedute di PET THERAPY sono notevoli soprattutto in termini motivazionali: i pazienti tendono ad aumentare impegno e partecipazione durante le sedute stesse perché Pet Therapy è sinonimo di divertimento e allegria, anche per il co-terapista. L’entusiasmo e la spontaneità dei terapisti a quattro zampe sono il segreto di un percorso riabilitativo di successo.

Yoga per paraplegici

tutti i venerdì dal 10 gennaio al 17 aprile 2020 – ore 16:00 presso la palestra del Reparto Medullolesi ASST PINI CTO di via Bignami, 1 – Milano.

Lo Yoga è una via verso l’esperienza diretta di quella sensazione inesprimibile di benessere. La ricerca dell’armonia tra respiro, postura, concentrazione e meditazione, aiuta a preservare la salute e a migliorare la qualità della vita, liberando corpo e mente da tensioni muscolari e blocchi psicofisici. Questo giova a tutti, sia in termini individuali che relazionali. 

La pratica dello Yoga come attività terapeutica riabilitativa è diffusa all’estero da diverso tempo ma in Italia si rintracciano ancora poche esperienze dirette. Dai risultati positivi delle sperimentazioni degli ultimi anni si giunge ad una tipologia di esercizi pensati per paraplegici che garantiscono gli effetti benefici della disciplina; lo scopo è perseguire i benefici derivanti dalla pratica:

  • maggiore mobilità del tronco e delle braccia;
  • maggiore padronanza delle capacità di respirazione;
  • comprensione della correlazione tra respiro e stato interiore;
  • ossigenazione del corpo;
  • rilassamento profondo.

Il percorso di Yoga proposto può essere praticato in sicurezza dai paraplegici, differentemente da altri modelli esteri che ricordano la fisioterapia, la metodologia proposta permette il movimento del paraplegico in totale autonomia rispettando i ritmi di ogni partecipante. Data la peculiarità di ogni caso di paraplegia, gli esercizi di respirazione delle lezioni verranno adattate alle necessità individuali. 

Saluto al Sole di Patrizia Saccà
per donare

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *